(didattica -> corsi di laurea attivi -> Ingegneria Informatica, Biomedica e delle Telecomunicazioni)

Il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica, Biomedica e delle Telecomunicazioni si propone di formare figure professionali qualificate, in grado di operare nei numerosi settori applicativi delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT), di promuovere e gestire l'innovazione tecnologica e di adeguarsi ai rapidi mutamenti tipici di ogni settore tecnologico avanzato, come ad esempio quelli dell'Ingegneria Informatica, dell'Ingegneria Biomedica, e dell'Ingegneria delle Telecomunicazioni.

Il corso di studi si sviluppa secondo un percorso che prevede lo studio di discipline di base, quali Matematica e Fisica, di discipline caratterizzanti il corso di laurea, quali Informatica, Biomedica e Telecomunicazioni e di altre discipline dell'area dell'informazione, quali Elettronica, Elettromagnetismo Applicato e Automatica. A ciò si aggiungono, al fine di completare la formazione culturale, discipline di carattere socio-economico, insegnamenti appartenenti all'area dell'Ingegneria Industriale e l'apprendimento della lingua inglese.

Sbocchi occupazionali

Il corso procura le basi culturali,le capacità tecniche e le competenze relative alle tecnologie, agli apparati,ai sistemi e alle infrastrutture per l'acquisizione e l'elaborazione delle informazioni, il loro trasporto e l'utilizzazione in applicazioni e servizi, includendo quelli di Ingegneria Biomedica.

Gli allievi dovranno acquisire inoltre la maturità per progettare sistemi ditelecomunicazione per comunicazioni digitali, reti e sistemi di comunicazione multimediali. Inoltre essi dovranno conoscere sia i fondamenti dell'ICT Economy sia i principi dell'etica professionale. L'industria italiana delle ICT, se vorrà affrancarsi dalla connotazione di essere sostanzialmente una società di servizi, avrà bisogno di una figura di laureato munito di una profonda conoscenza delle basi dell'Ingegneria Informatica, dell'Ingegneria Biomedica,e dell'Ingegneria delle Telecomunicazioni, unita alla duttilità nell'utilizzare gli strumenti che la scienza mette a disposizione.

Obiettivi formativi qualificanti

Gli ambiti professionali tipici per i laureati in Ingegneria Informatica, Biomedica e delle Telecomunicazioni sona quelli dell'innovazione e dello sviluppo della produzione, della progettazione, della pianificazione, della programmazione, e della gestione di sistemi informatici, di sistemi per la biomedica e di sistemi per le telecomunicazioni, sia nelle imprese manifatturiere o di servizi, sia nelle amministrazioni pubbliche. Altri ambiti professionali sono quelli della progettazione, produzione ed esercizio di apparati, sistemi e infrastrutture che riguardano l'acquisizione, l'elaborazione e il trasporto delle informazioni, e la loro utilizzazione in applicazioni biomediche, telematiche, e di telecomunicazione. I laureati potranno trovare occupazione presso:

  1. imprese di progettazione,produzione ed esercizio di apparati, sistemied infrastrutture riguardanti l'acquisizione ed il trasporto delle informazioni e la loro utilizzazione in applicazioni telematiche;
  2. strutture sanitarie in cui è sono previste figure professionali nell'ambito dell'ingegneria biomedica;
  3. imprese pubbliche e private di servizi ditelecomunicazione terrestri o spaziali.

I laureati potranno inoltre esercitare la libera professione e attività di consulenza.

Il Corso di Studi fruisce di un rapporto docenti/studenti particolarmente favorevole, che consente agli studenti la partecipazione continua e assistita alle attività di Facoltà. Gli studenti che riescono a sfruttare tali circostanze pervengono al titolo di studi in tempi particolarmente brevi.

Il rapporto Università e Lavoro 2009 pubblicato daii'ISTAT riporta che più del 90% dei laureati in Ingegneria Informatica, e Ingegneria delle Telecomunicazioni ha trovato un'occupazione entro tre anni dalla laurea.

Social network

E' stato attivato un gruppo linkedin per lo scambio delle informazioni sulle opportunità lavorative e per mettere in rete i laureandi con i laureati. Il gruppo è chiuso agli studenti e laureati della classe LM-27 Parthenope della relativa Laurea Triennale e la partecipazione e su base volontaria. Diversi professori contribuiscono attivamente.

IIBeT Università di Napoli Parthenope”   immagine planet connected

torna su